Mercoledì, Giugno 23, 2021 - 17:30
Ingresso: 10 €

Uri Caine _ pianoforte, Fender Rhodes
Andy Sheppard _ sax tenore, soprano
Furio Di Castri _ contrabbasso
Gianluca Palazzo _ chitarra
Alessandro Romano _ batteria

Quartetto d’archi del Conservatorio
Edoardo de Angelis _ violino (docente)
Raul Roa _ violino
Giorgia Lenzo _ viola
Manuel Zigante _ violoncello (docente)
Stefano Bassanese (docente),
Ilaria Lemmo, Marco Marasciuolo, Federico Primavera _ elettronica

“Le visioni sono ispirate dai Canti dell’innocenza e dell’esperienza del grande poeta e pittore inglese William Blake (1757-1827). Blake è stato un mistico e sosteneva di avere visioni fin dalla giovinezza: immagini di singolare potenza che lo hanno ispirato e che ha riversato nei quadri, nei disegni, nella poesia e nella filosofia. I Canti dell’innocenza e dell’esperienza prefigurano una realtà duale: l’innocenza, che rappresenta il mondo prima della caduta e l’esperienza, che lo ritrae nella stagione della decadenza. Le composizioni si rifanno in particolare a cinque poemi: Night, Spring, The Sick Rose, Tyger, Laughing Song. “Non vedo l’ora di suonare con l’ensemble e due grandi amici come Furio Di Castri e Andy Sheppard la musica che ho scritto.” (Uri Caine)

Una collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino che coinvolge docenti e studenti dei Dipartimenti di Jazz, Musica da Camera e Musica Elettronica.

Luogo di spettacolo

Conservatorio Giuseppe Verdi - Torino
piazza Bodoni
Torino (TO)