Diciottesima edizione per l'Ancona Jazz Summer Festival, organizzato dall'Associazione Spaziomusica, e ben 47 anni di attività alle spalle. Un'edizione ricca, variegata e densa di collaborazioni che si inaugurerà l'1 luglio 2021 alla Mole Vanvitelliana e proseguirà sino al 18 luglio tra Mole, Teatro delle Muse e l'azienda Aion di Moroder (6 luglio), con un appendice il 15 agosto per un concerto, sempre da Aion di Moroder, che segnerà il millesimo appuntamento musicale della storia di Spaziomusica. Free jazz, sonorità brasiliane, proiezioni cinematografiche, una grande orchestra e la big band, serate di bebop, l'intramontabile canzone italiana e influenze musicali da tutto il mondo: sarà un festival tutto da scoprire, sorprendente e davvero per tutti i gusti.

Un'edizione che vede la collaborazione con la Form-Orchestra Filarmonica Marchigiana, la Colours Jazz Orchestra, Spilla e Sconcerti, ma anche Pescara Jazz e che riesce a recuperare diverse date cancellate lo scorso anno a causa della pandemia da Covid-19. Nutrita anche la sezione incontri (tutti a ingresso gratuito con prenotazione) curati da Francesco Martinelli, giornalista, docente e critico musicale con i musicisti che si esibiranno al festival. Dopo gli incontri della passata edizione, tutti di grande interesse, Martinelli prosegue la sua indagine sulla storia della musica afroamericana concentrandosi su tre nuovi orizzonti stilistici.

Il primo riguarda il “free” e l’avanguardia in generale, in cui sarà quanto mai vivo e pregnante il confronto con Roberto Ottaviano, tra i principali esponenti di questi linguaggi. Poi seguirà l’incontro con Barbara Casini e Roberto Taufic, basato sul rapporto tra Brasile e il jazz, e viceversa, con presentazione del libro della Casini “Se tutto è musica”, serie di interviste a importanti figure che hanno dominato la scena sudamericana dalla bossa nova in avanti.  Per finire, Ancona Jazz è particolarmente orgogliosa di ospitare il grande regista Pupi Avati, il quale dialogherà con Martinelli dell’influenza del jazz, nel suo caso quello tradizionale, nel cinema, attraverso curiosi aneddoti e spezzoni di suoi film.

Tra i nomi di spicco del festival 2021 troviamo il sassofonista Roberto Ottaviano con il batterista Andrea Centazzo (1 luglio), la cantante e percussionista Barbara Casini (2 luglio), il regista Pupi Avati (4 luglio) da sempre legato al mondo del jazz, il trombettista Paolo Fresu con la Form (4 luglio), Angelo Valori e il Medit Voices con il paroliere Mogol (5 luglio), la Colours Jazz Orchestra con il chitarrista Chico Pinheiro (7 luglio), la chitarrista e cantante portoghese Carmen Sousa (17 luglio) e il pianista polacco Kuba Stankiewicz (18 luglio).

È poi con grande piacere che il festival ospiterà, per un anteprima il 30 giugno, la presentazione de “Il gomito del jazzista vol.2 – Ancona Jazz 1998-2020” di Massimo Tarabelli con interventi di Giancarlo Di Napoli (ore 18.30 da FàGOLA).

Link al programma di Ancona Jazz Summer Festival 2021

Pubblicato: Mercoledì, Giugno 16, 2021 - 09:50