Release Date: 05/01/19
Artisti Principali:
Strumentisti:
Codice: AU9078
Arrivare in ritardo, si sa, non è mai una bella cosa. Arrivare in ritardo alla cena di Natale è ancora peggio.

Poteva essere il caso di questo disco, nato peraltro in maniera rocambolesca.

Il quartetto l'ha messo insieme un produttore astuto, che ha trovato la ricetta perfetta per il disco jazz di Natale: registrazione casalinga, nell'intimità di un salotto; giovani leoni; divani in pelle; microfoni a nastro.

Rischiava di restare nel cassetto per un alterco legato all'assenza delle parole "jazz quartet" nel nome del gruppo. E invece è il disco di Natale per antonomasia, di quelli che compaiono sugli scaffali delle catene già a fine ottobre o, al massimo, a inizio novembre. Un disco di canzoni che “creano atmosfera”, di un jazz coccoloso, perfetto per quel periodo dell’anno tanto atteso da grandi e piccini.

In un mondo ideale, un disco così balzerebbe nelle classifiche di vendita mondiali, diventando l'album di Natale più venduto dai tempi di Michael Bublè.

Che Jingle Sells sia un titolo premonitore? E gli Swinging Santas diventeranno ricchi grazie alle sue vendite? Rimarranno poi anonimi per non incalzare in controlli fiscali?

Poi, si sa, non sempre tutti i piani riescono, neanche alle più importanti case discografiche del pianeta. E allora può succedere che il disco esca il 3 gennaio, a tempo scaduto. O che i titoli e la copertina non siano propriamente “politically correct”.

Eppure, vorrete negargli l’ascolto?
DOWNLOAD