Mercoledì, Aprile 25, 2018 - 17:30

CONCERT - Ore 17.30

Piazza dei Mestieri, VIA JACOPO DURANDI 13

CLGENSEMBLE & CHRISTY DORAN “VOCABOLARI”

La Cooperativa Sociale CLGEnsemble gestisce un centro diurno per disabili psicofisici, lavorando dal 1996 alla realizzazione di percorsi e progetti musicali a carattere relazionale. Da anni il CLG Ensemble propone un discorso originale di integrazione che coinvolge in maniera creativa i linguaggi dell’arte della letteratura in maniera sempre stimolante per il pubblico. L’intento perseguito dall’ensemble -semplice sulla carta, difficile nella realizzazione tecnica- è quello di proporre un progetto capace di integrare in modo efficace la disabilità con i professionisti della musica. Quest’anno in occasione del Torino Jazz Festival 2018 il CLGEnsemble ospita uno dei più importanti e influenti chitarristi del jazz d’avanguardia, Christy Doran, artista svizzero attivo a livello internazionale dagli anni Settanta.

INGRESSO GRATUITO

 

CONCERT - Ore 21.00

Piazza dei Mestieri, VIA JACOPO DURANDI 13

EVA SLONGO IN CONCERT

Eva Slongo, violino

Fabio Gorlier, pianoforte

Mauro Battisti, contrabbasso

Tony Arco, batteria

Eva Slongo: fuoriclasse del violino jazz. Dopo i diplomi ai conservatori di Friburgo e di Ginevra, si dedica alla musica improvvisata, studiando con il grande maestro Didier Lockwood, specializzandosi nel jazz e nel manouche e vincendo nel 2011 il premio per la migliore improvvisazione al Concours International de Violon Stéphane Grappelli. Nel 2013 fonda il trio con cui suona nei principali club parigini. Da alcuni anni è una habitué dei più importanti festival francesi e internazionali. Recentemente ha incrociato il violino con la chitarra di Bireli Lagrène e nel 2106 è uscito il suo lavoro Inspirarations dove allo strumento affianca il canto. La Piazza dei Mestieri è un luogo cittadino altamente simbolico, che tutto l’anno si occupa di sviluppare il potenziale, spesso nascosto, dei giovani durante la delicata fase che li porta dall’adolescenza alla vita adulta. In questo contesto si esibisce Eva Slongo, alla quale il TJF ha anche affidato una masterclass dedicata ai giovani che suonano strumenti ad arco e vogliono accostarsi al linguaggio jazz. Un altro modo di creare incontri, sviluppare creatività, far incontrare i giovani. Produzione originale TJF

INGRESSO GRATUITO

 

SPECIAL

Ore 12.00 brunch con concerto a seguire

Circolo culturale La Rusnenta, VIA ANDREIS 11

ACCORDI DISACCORDI FEAT. ROBERTO CANNILLO

Alessandro Di Virgilio, chitarra solista

Dario Berlucchi, chitarra ritmica

Elia Lasorsa, contrabbasso

Roberto Cannillo, fisarmonica

Il trio, nato agli inizi del 2012, è composta dai due fondatori Alessandro Di Virgilio e Dario Berlucchi alle chitarre e da Elia Lasorsa al contrabbasso. Il repertorio è composto da brani originali le cui sonorità miscelano, secondo un personalissimo stile, le più disparate influenze jazz, swing, blues e della musica tradizionale, con sonorità acustiche e dal gusto cinematografico, mantenendo un’iniziale matrice stilistica gipsy jazz, chiaramente influenzata dal celebre chitarrista Django Reinhardt.

INGRESSO GRATUITO CON TESSERA FENALC

 

JAZZ clHUB - Ore 21.30

Il Convivio del Filo Illogico, VIA SCARLATTI 2

UM A ZERO BRASILIAN SOUND “IL SOUND CALDO DEL BRASILE”

Valbilene Coutinho, voce, percussioni

Riccardo Anfosso, chitarra

Tony Mercurio, basso

Enzo Cioffi, batteria e percussioni

Il quartetto Um A Zero è sulla scena da diversi anni e ha partecipato a importanti rassegne jazz in Liguria, Piemonte e in Francia. Il gruppo presenta i grandi autori della musica brasiliana come Jobim, Gilberto e Veloso, impeccabilmente interpretati dalla vocalist brasiliana Valbilene Coutinho. Il concerto è l’occasione per ascoltare brani del loro ultimo lavoro discografico, Japode Acabar.

INGRESSO GRATUITO CON TESSERA FEDERITALIA

 

JAZZ clHUB - Ore 22.00

Magazzino sul Po, VIA MURAZZI DEL PO 14

SOLLO/MIRRA/BARBIERI

Erika Sollo, voce, elettronica

Pasquale Mirra, vibrafono

Mattia Barbieri, batteria, elettronica

Pasquale Mirra, uno dei musicisti più interessanti della scena sperimentale, intreccerà un dialogo all’insegna dell’improvvisazione con Erika Sollo, vocalist con esperienze che spaziano dal jazz contemporaneo, alla free impro, al noise e con le percussioni del poliedrico e sensibile Mattia Barbieri. Insieme esploreranno le molteplici possibilità timbriche dei rispettivi strumenti, tra sonorità acustiche e incursioni elettroniche. Produzione originale TJF

A seguire WORLD JAM L.I.M.A. (LIBERE IMPROVVISAZIONI MUSICALI APERTE)

Toti Canzoneri, direzione, flauto, percussioni

Andrea Bozzetto, pianoforte, synt

Simone Bellavia, basso elettrico

Ruben Bellavia, batteria

Jam storica, giunta alla 17esima Edizione. Una formazione di affiatati musicisti, guidata da Toti, si occupa di creare il tappeto sonoro sul quale ospiti di diverso linguaggo sono completamente liberi di improvvisare, creando un processo creativo ogni volta diverso e unico. Nel corso degli anni la World Jam ha ospitato ospiti di fama internazionale, da Miroslav Vitous a William Parker, senza tralasciare le eccellenze italiane come Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Giorgio Li Calzi, Francesco Cafiso e tanti altri.

INGRESSO GRATUITO CON TESSERA ARCI

 

JAZZ clHUB - Ore 22.30

Caffè Neruda, VIA GIACHINO 28

ACTIS DATO QUARTETTO

Carlo Actis Dato, sassofoni, clarinetto basso

Beppe Di Filippo, sax alto e soprano

Matteo Ravizza, contrabbasso

Daniele Bertone, batteria

Il gruppo, attivo fin dal 1984, ha suonato in tutto il mondo e il suo copioso lavoro discografico è documentato dalla prestigiosa Penguin Guide to Jazz. Formazione unica nel panorama del jazz italiano, la cui musica è un vero spettacolo d’improvvisazione, sia musicale che scenica. Nella musica del gruppo, si mescolano senza soluzione di continuità jazz, etnica, funk, sonorità mediterranee, mediorientali, caraibiche, balcaniche, vecchie canzoni italiane e si uniscono felicemente spettacolarità estemporanea, commedia dell’arte e teatro dell’assurdo. Materiali eterogenei unificati da un discorso compositivo (tutti i brani sono di Actis Dato) ed improvvisativo di alto livello, condito da una buona dose di humor. Actis Dato è uno dei jazzisti italiani più noti internazionalmente, dal 2001 votato tra i migliori baritonisti del mondo dai critici della storica rivista americana “Down Beat”.

INGRESSO GRATUITO CON TESSERA ARCI

Luogo di spettacolo

Piazza dei Mestieri
Via Jacopo Durandi, 13
Torino (TO)